logo LaCurandera

Allenarsi con il ciclo

Fare sport fa bene alla salute…anche quando si ha il ciclo mestruale!!!
Sfatiamo subito un mito: dover stare ferme quando abbiamo il ciclo. No! Fare attività fisica
con le mestruazioni non ha controindicazioni.

Diverse ricerche ci dicono che le donne sportive hanno solitamente una sindrome pre- mestruale meno accentuata, seguita da un ciclo meno doloroso e un umore più positivo.

Quindi ragazze muoviamoci e stiamo attente a ciò che mangiamo, perché ci cambia la vita in meglio!!!
Sapete perché? Durante l’attività fisica aumenta la produzione di endorfine da parte del cervello, conosciute anche come “ormoni della felicità” che sono una sorta di anestetico naturale per contrastare dolori addominali, mal di testa e cattivo umore.

Come fanno le atlete con le mestruazioni?

Ve lo dico io: curano la loro alimentazione. Ed anche se non siamo delle atlete, ma vogliamo andare a farci la camminata o la nostra corsa giornaliera, non rinunciamoci per via delle mestruazioni!

Impariamo a conoscere il nostro corpo e far la differenza nutrendoci nel modo migliore.

Perché non rinunciare al movimento?

L’attività fisica può dare il miglior contributo nel favorire il pieno sviluppo dell’organismo, nella prevenzione a lungo termine e nella promozione della salute.

Ma mi accorgo che chi fa sport spesso manca in conoscenza degli stili di vita adeguati per il mantenimento della salute. Passano infatti secondo me messaggi non corretti e/o fuorvianti che impediscono una adeguata consapevolezza sull’importanza dell’alimentazione nello sport.

Strano che ci sia ancora poca coscienza, perché nella preparazione atletica mangiare nel modo corretto è di grande aiuto e ne è parte integrante. I criteri di scelta della qualità e quantità delle sostanze nutrienti tra le/gli sportive/i hanno mostrato nel tempo una progressiva evoluzione.

Per ottenere il massimo dalla pratica dello sport si dovrebbero conoscere le basi del funzionamento dell’organismo durante lo sforzo fisico, i principi della digestione, le modalità di assorbimento dei nutrienti, i tempi di digestione e le modalità di utilizzo correlata alle diverse tipologie di attività fisica.

Ma non voglio farvi la lezione di anatomia e fisiologia!!! Però vi faccio un riassunto semplice:

  • l’attività fisica è fondamentale per favorire e mantenere un buono stato di salute
  • un’alimentazione corretta rappresenta un requisito indispensabile per chi pratica uno sport, sia esso a livello amatoriale che agonistico, perché con il cibo si introducono i nutrienti che l’organismo trasforma non solo in energia, ma anche in elementi strutturali del corpo (come i muscoli).
logoCURANDERA__elementotaocrema

Quindi, mie care, come ben sa chi mi conosce, un’alimentazione equilibrata è oro.


Ecco qualche consiglio per iniziare bene la giornata nonostante le mestruazioni.

Perché sì: anche con il ciclo noi possiamo imparare a risplendere e ritrovare la nostra energia per correre, arrampicare, fare qualsiasi cosa vogliamo fare.

Che colazione fare con il ciclo?

Per aiutare il corpo in questi giorni e fare in modo che possa rendere al meglio anche facendo sport cerchiamo di mangiare a colazione mandorle, noci, noccioline: tutta quella frutta secca che è ricca di magnesio.

Prediligiamo frutta fresca come banane, fichi e prugne e ovviamente consumiamo fibre che ci aiutano a facilitare il transito intestinale!

Evitare latticini e tutte le sostanze eccitanti e quelli ricchi di istamina in quanto possono peggiorare la nostra sindrome pre-mestruale quindi dolori alla pancia e mal di testa.

Ma la sapete una cosa interessante ? Il consumo di frutta come kiwi che contiene una grande quantità di vitamina C aiuta nei cicli più abbondanti, migliora la coagulazione. Quindi se abbiamo un ciclo che ci debilita e non ci permette di vivere e fare serenamente la nostra attività fisica, vai di kiwi!

Come avere più energia durante il ciclo?

Stanchezza pre-ciclo: ci aiuta il magnesio

Per superare la stanchezza nei giorni pre-ciclo aiutati con del magnesio completo: dà sia forza muscolare, previene i crampi post-attività e rilassa i muscoli. Io sono una grande sostenitrice del magnesio perché mi aiuta molto nei giorni di surplus sia fisico che mentale! Sono consigliati anche per tenersi in forza “durante quei giorni” e non solo: complessi vitaminici, il complesso B, la carnitina e gli amminoacidi.

logoCURANDERA__elementocuore2crema

Volevo evidenziare una cosa importante: l’alimentazione dello sportivo non è molto diversa dall’alimentazione bilanciata seguita da un soggetto sedentario.

La differenza riguarda principalmente la quantità di calorie, ossia il carburante che deve essere introdotto quotidianamente per soddisfare la maggior richiesta di energia determinata dall’aumento di lavoro muscolare. Il fabbisogno calorico di uno sportivo può oscillare dalle 2000 alle 5000 kcal al giorno a seconda del sesso, età, intensità e durata dello sforzo. Mentre se non siamo sportivi, le necessità sono ben inferiori.

Ma più delle calorie l’importante è seguire un’alimentazione bilanciata: introdurre ogni giorno una buona varietà di alimenti – cereali, legumi, carne, frutta e verdura – per essere certi di assumere tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno.

Quindi prendiamoci cura di noi unendo alimentazione, movimento e buoni pensieri. Il nostro corpo ci ringrazierà…e anche il nostro ciclo!!!

Trova ispirazione

Le proposte di Alessandra per delle tisane toccasana

Gennaio è arrivato! E con lui, il gelo…e indovinate chi

L’alimentazione, i fiori e le piante per regolare il ciclo
logo la Curandera - equilibrio naturale

“Se io avessi una botteguccia
fatta di una sola stanza
vorrei mettermi a vendere
sai cosa? La speranza. 

“Speranza a buon mercato!”
Per un soldo ne darei
ad un solo cliente
quanto basta per sei. 

E alla povera gente
che non ha da campare
darei tutta la mia speranza
senza fargliela pagare.”

G. Rodari

La Curandera vi aspetta